Gestire la Libreria di iTunes

11 maggio 2011 ore 12:26 | di | 25 commenti

iTunes

La Libreria di un utente affezionato di iTunese dell’iTunes Store raggiunge abbastanza in fretta grandi dimensioni, con migliaia di file e diversi Gigabyte di spazio occupato. Non è una questione (solo) di essere dei collezionisti di brani: anche un singolo brano non compresso o un video di qualche minuto “pesano” parecchio sul nostro disco. Nella gran parte dei casi non ce ne preoccupiamo: iTunes è allo stesso tempo un software multimediale e un data-base; quest’ultimasua natura fa sì che quando lo usiamo abbiamo sempre chiaro quali documenti multimediali siano nella nostra Libreria e che possiamo raggiungerli immediatamente e ordinarli come meglio si preferisce. Possiamo scegliere in modo semplice che brani o podcast ascoltare, quali filmati o podcast video vedere, cosa copiare su un iPod, un iPhone o una Appie TV.

Possiamo davvero demandare tutto a iTunes? Volendo sì, ed è quasi sempre la soluzione migliore, ma possiamo anche intervenire nella gestione fisica dei documenti della Libreria. Ecco cosa fare quando si vuole derogare dal comportamento standard di iTunes.

Cambio di cartella

Se si utilizza iTunes per gestire file molto corposi, ad esempio quelli video che si creano direttamente con una videocamera, il disco interno del Mac (dove si trova la cartella standard della Libreria di iTunes) fa presto a esaurire il suo spazio. Può essere utile a questo punto dire a iTunes di memorizzare i prossimi documenti su un disco esterno. Per fare questo bisogna creare innanzitutto una nuova cartella iTunes Music sul disco esterno. Poi andare nelle Preferenze di iTunes, sezione Avanzate, quindi click sul pulsante Modifica che si trova accanto al campo “Posizione Cartella iTunes Media. Apparirà la classica finestra di dialogo che ci permette di navigare tra i dischi: selezionare la nuova cartella iTunes Music e ancora un click su Scegli per selezionarla. Poi clicchiamo su OK per chiudere il pannello delle Preferenze di iTunes. In questo modo abbiamo detto ad iTunes dove scaricare tutti i prossimi file, ma tutti quelli che il software ha gestito sinora si trovano ancora nella cartella iTunes Media originale, e sono comunque raggiungibili da iTunes. Ovviamente, per accedere ai brani e agli altri file contenuti nella cartella impostata bisogna avere collegato il disco esterno prima di lanciare iTunes. Che in caso contrario non rileverà la nuova Libreria.

Non copiare

A volte si importano in iTunes brani musicali già salvati da qualche parte (legalmente, si presume) in formato digitale. Anche in questi casi iTunes, per default, importa i brani nella propria Libreria, quindisi finisce per avere gli stessi brani nella Libreria di iTunes e nella cartella del disco da dove iTunes li ha ricavati. Per evitare questa duplicazione è possibile indicare a iTunes di lasciare dove sono i nuovi brani, senza copiarli nella Libreria, ma aggiungendo a quest’ultima solo dei (piccoli) puntatori verso i file originali.

Per fare questo bisogna nuovamente andare nel pannello delle Preferenze di iTunes e togliere il segno di spunta dall’opzione “Copia i documenti nella cartella iTunes Media” quando vengono aggiunti alla libreria.

ITunes Preferenze

Bisogna però tenere presente che i brani acquistati da iTunes Store o “rippati” da un CD finiranno comunque nella Libreria e fisicamente nella cartella iTunes Music di default. Questo metodo permette di aggiungere brani a iTunes senza appesantire fisicamente la Libreria, ma ha lo svantaggio di lasciare i file musicali veri e propri sparsi per diverse cartelle, cosa che può essere un pro-blema quando si vuole fare un backup della propria musica o selezionare manualmente i singoli file.

Consolidare la Libreria

Se vi trovate in una situazione come quella appena descritta, in cui cioè i file multimediali sono sparsi in diverse cartelle, è possibile dire a iTunes di concentrarli tutti in un’unica cartella. Questo per effettuarne un backup, o semplicemente per avere tutti i file in un solo posto e non doversi preoccupare di collegare eventuali dischi esterni. Se si dispone di un disco principale ampio, il consolidamento è la strategia migliore.

Per effettuarlo, bisogna selezionare il comando Archivio/Libreria/Organizza libreria e poi Consolida libreria. iTunes copierà nella cartella iTunes Music tutti i file che non ci sono ancora (l’operazione può richiedere un po’ di tempo, se i file sono molti). Si noti che iTunes non cancella i file originali, si limita a copiarli nella cartella iTunes Music. Se vogliamo eliminarli per guadagnare spazio su disco, bisogna farlo manualmente.

ITunes Consolida documenti

Spostare tutta la cartella dei brani di iTunes

La posizione standard della cartella iTunes Music è comoda e funzionale, ma per certi versi non è la più corretta. Se ad esempio abbiamo la buona abitudine di eseguire con una certa frequenza il backup della nostra cartella Home (la casetta), ci troveremo ogni volta a fare il backup di qualche Gigabyte di file multimediali. Per chi ha un Mac con più hard disk, non importa se interni o esterni, può essere conveniente spostare la cartella iTunes Music su un disco diverso da quello di avvio.

Per fare questo bisogna copiare fisicamente la cartella sul disco e dire ad iTunes – come descritto in precedenza – che la nuova cartella da usare è quella appena copiata sul disco esterno o secondario. iTunes ci metterà un po’ ad aggiornare la sua Libreria, a seconda di quanto è grande.

A questo punto è una buona idea provare a riprodurre un brano musicale o un video. Se non è possibile (accanto al brano apparirà un punto esclamativo) vuoi dire che  bisogna consolidare la Libreria di iTunes, come descritto poco fa. L’operazione potrebbe richiedere anche due passaggi: alle volte iTunes fa tutto bene e subito, altre volte no.

Attenzione però: se state pensando di spostare manualmente i dati di iTunes da un Mac a un altro, magari quello nuovo appena comprato, questa procedura non basta. Insieme alla cartella iTunes Music bisogna copiare anche i contenuti della cartella superiore – la cartella iTunes – all’interno della cartella Musica del nuovo Mac. Un altro modo per compiere senza errori questa operazione è usare Assistente Migrazione.

Il backup multimediale

Il backup dei propri dati è essenziale. Nel caso di iTunes il backup è ancora più consigliato: se si rovina il disco con la Libreria bisognerà non solo “rippare” di nuovo CD e DVD che importati in iTunes e faticosamentecatalogato, ma anche acquistare un’altra volta i brani dell’iTunes Store. Si rischiano tempo e denaro, quindi.

Ci sono diversi modi per eseguire il backup dei file multimediali. A partire da Mac OS X 10.5 Leopard si può usare Time Machine, ma iTunes ha comunque una sua funzione di backup attivabile con il comando Archivio/Libreria/Effettua backup su disco. Selezionando questa opzione si apre una finestra che chiede se si desidera eseguire il backup di tutta la Libreria e delle playlist o solo dei brani acquistati sull’iTunes Store. In entrambi i casi è possibile decidere di effettuare il backup solo degli elementi aggiunti o modificati dall’ultimo backup. E’ il concetto dei backup incrementali: se la prima viene effettuato un backup totale, le volte successive è possibile limitare l’operazione ai soli nuovi file in modo da risparmiare tempo e spazio su disco. Attenzione a non perdere il primo backup.

Fatte le proprie scelte, è possibile iniziare il backup. iTunes chiede di inserire il primo CD o DVD e lo masterizza. Una volta pieno, ne chiede un secondo, poi un terzo e così via fino all’esaurimento dei file da salvare. Ovvio che per questa operazione usare i DVD è decisamente più indicato che usare dei CD. Il ripristino dei file salvati in questo modo è altrettanto semplice: basta lanciare iTunes, inserire il primo CD o DVD della sessione di backup e seguire le istruzioni a video.

ITunes Backup

Approfondimenti: , ,

Argomento: iPod + iTunes

Commenti (25)

RSS commenti

  1. Fulvio scrive:

    A tal proposito, mi accingo ad sostituire l’iMac 27 con il nuovo modello.Quale metodo migliore per riportare le apps,i libri e la musica acquistata per iPhone,iPad e AppStore?
    Sinora, non volendo usare il travaso automatico da altro Mac in fase d’installazione, ho sempre collegato in Target Mode il vecchio mac e copiata l’intera libreria iTunes sul nuovo.
    In tal modo conservo gli acquisti? Sarebbe utile per tutti una tua Sapiente guida.
    Grazie

  2. Roberto scrive:

    non basta sempliceemente autorizzare il nuovo mac e “de-autorizzare” quello vecchio?

  3. GiGiEsse scrive:

    Tutto chiaro.
    un paio di domande, le app di iphone e di ipad dove sono?
    Posso riscaricarle ma alcune non esistono più e mi spiacerebbe perderle.
    Su un imac condiviso in famiglia, avevo visto la guida per gestire la libreria in modo “comune” tra gli utenti di quel mac. è possibile gestire in quel modo anche le app?

    Grazie
    G.

  4. Roberto scrive:

    P.S.: funzione backup fa ridere, come li salvo 90GB su DVD? Non esiste buttare 20 e passa dischi per fare un backup, mi costa meno farlo su HD esterno trascinando semplicemente tutte le cartelle dal mac al disco (io ho abilitato la funzione “copia i documenti nella cartella iTunes media” e non ho files sparsi in giro, infatti se tracino dentro iTunes qualche file poi posso tranquillamente buttarlo).

  5. palma scrive:

    Confermo, Assistente Migrazione funziona veramente bene, già usato 2 volte con molta soddisfazione. Ovviamente ci mette molto tempo perchè copia TUTTO ma quando ha concluso puoi continuare a lavorare sul nuovo mac come se il passaggio non fosse avvenuto. Ottima funzionalità davvero

  6. Stefano Donadio scrive:

    @ Fulvio: ti consiglio Assitente Migrazione, anch’io all’inizio era scettico, ma poi mi sono ricreduto. Trovi tutto spiegato qui Migrare verso il nuovo Mac.

    @ Roberto: de-autorizzare il vecchio Mac è una delle cose da fare, prima di usare Assistente Migrazione.

  7. Stefano Donadio scrive:

    @ GiGiEsse: le app si trovano in Home/Musica/iTunes/Mobile application. Condivisione in famiglia al momento supporta solo la musica.

  8. Fabio scrive:

    Assistente migrazione usato domenica scorsa: consiglio, prima avviare il nuovo mac e successivaemnte fare la migrazione. Preferibile usare il cavo ethernet per questione di velocità.

  9. Fulvio scrive:

    Ok,mi avete convinto per l’assistente migrazione,ma ilnuovo iMac avrà i SO su disco SSD ed un hard 1Tb di appoggio.Problemi per mirrorare il vecchio sul nuovo considerando che sono due piattaforme diverse?

  10. Stefano Donadio scrive:

    @ Fulvio: nessuna incompatibilità, con Assistente Migrazione importi solo i dati e le applicazioni, per quest’ultime ricordati di annotare a parte il seriale.

  11. Cesare scrive:

    Domandona: sto pensando di digitallizzare tutta la collezione di cd audio (oltre 200) per poi mettere i dischi “in soffitta” e all’occorrenza andare a pescare dalla libreria digitale. Vorrei però creare queste copie su un hd esterno e tenermi sull’iMac solo la musica “attuale”. Vi chiedo: potrebbe funzionare il metodo descritto come “cambio di cartella”? Cosa succederebbe aprendo iTunes senza l’hd esterno collegato?

  12. Stefano Donadio scrive:

    @ Cesare: “per accedere ai brani e agli altri file contenuti nella cartella impostata (sull’hard disk esterno) bisogna avere collegato il disco esterno prima di lanciare iTunes. Che in caso contrario non rileverà la nuova Libreria”.

  13. joseph68 scrive:

    Quota anch’io assistente migrazione, un’ottima applicazione usata 2 volte e nessun problema, sono ripartito con il Mac nuovo senza accorgemene (perfino lo sfondo della scrivania modifica), se lo sognano i PC, mi ci sono voluti 15 gg per avere il nuovo PC come avevo quello vecchio che uso al lavoro, un “calvario”

  14. alexander de large scrive:

    Ciao Stefano, la mia situazione attuale è :
    File musicali sulla cartella iTunes del Mac
    File video su un hard disk esterno

    Essendo in procinto di acquistare un hd da 2tb per spostare tutti i file su quest’ultimo, quale soluzione mi consigli? Se ho ben capito dall’aiuto Apple dovrei prima indicare una nuova posizione della cartella iTunes (quindi sul nuovo hd) quindi consolidare la libreria. Giusto?

    Grazie per gli eventuali suggerimenti

  15. Stefano Donadio scrive:

    @ alexander de large: la procedura esatta è quella che hai indicato tu (Y)

  16. alexander de large scrive:

    Grazie, sempre gentilissimo

  17. Tonino scrive:

    @ Stefano

    Questo argomento era proprio quello che cercavo. Praticamente mi serviva sapere come trasferire i brani dall’iPod a iTunes e avere una nuova libreria su un HD esterno. Ho usato anche Senuti ma anche seguendo le istruzioni dettagliatamente, ci sono delle cose non chiare. Mi permetto di inviarti una mail per descrivere meglio la procedura e per non impegnare troppo spazio in questo forum. Grazie

  18. Danilo scrive:

    E quando l’anteprima dei video caricati da itunes 10.5 su iphone 3gs è completamente bianca, come fare per ripristinarla ?
    Grazie

  19. Alessandro Buffoni scrive:

    Buona sera, il mio problema riguarda la presenza di file musicali sparsi su più Hd che vorrei gestire con iTunes. Vorrei evitare di spostare i gile su hd più grandi anche perchè mi risulta più comodo aggiungere hardware quando necessario.

    Grazie

  20. Marzio scrive:

    non riesco più a trasferire su iPod shuffle 2GB i brani muisicali, ho fatto agionamento software ma anche questo non ha sortito alcun effetto.
    Grazie

  21. simone scrive:

    Magari si può fare ed io non lo so…ma se io ho sincronizzato 2 film dalla libreria itunes al mio ipod e voglio tenerli solo su quest’ultimo perchè quando dico ad itunes di NON sincronizzare i film lui mi dice che così li eliminerà anche dal dispositivo (ipod)? E’ veramente fastidioso… non è bello dover PER FORZA mantenere files grandi sia nel HD del Mac che sull’ ipod! Sarebbe utile la funzione descritta sopra (non copiare documenti….) con possibilità di discriminare fra musica, filmati etc.

  22. Filippo scrive:

    Ciao, ho un problema e spero potrai aiutarmi. Ho iniziato da poco ad acquistare Film su itunes store (perché ho comprato la Apple Tv) e volevo metterli su un hd esterno. Ma se imposto la cartella direttamente sull’hd esterno il download mi si blocca. Allora ho riportato la cartella Itunes Media sul Mac e i download sono stati effettuati perfettamente. adesso però vorrei rispostare il film sull’hd esterno (operazione legale in quanto un film può essere visto su 5 computer diversi), ma quando sposto il file sull’hd esterno (come dice di fare Apple), il trasferimento non parte e mi esce errore 36. Mi puoi aiutare?
    Grazie in anticipo
    Filippo

    • Stefano Donadio scrive:

      L’errore -36 indica un problema di trasferimento file dovuto ad un malfunzionamento dell’hard disk (almeno in questo caso). Per capire se è il disco rigido del Mac o quello esterno, prova a riformattare quest’ultimo sempre in formato Mac OS Esteso (Journaled).

      Magari prima fai una verifica del disco di avvio seguendo le istruzioni di quest’altro articolo click qui (se hai Lion, avvia il Mac tenendo premuto Alt-R e poi selezioni Utility Disco, quindi segui le istruzioni dell’articolo), in modo da escludere che il responsabile sia il disco del Mac.

  23. tarzan scrive:

    Ciao
    ho spostato la libreria itunes dal mini al time capsule…ma ogni volta che lo accendo mi viene richiesto di indicare la libreria perchè non viene trovata…ogni volta debbo aprire time capsule ed indicar el aposizione della libreria…e’ possibile evitare ogni volta questa procedura?
    Vorrei poi anche trasferire le fotografie di iphoto sul time capsule come si procede?

    grazie e saluti

  24. Lenny scrive:

    Ciao Stefano, anch’io ho spostato l’intera Cartella iTunes Media sulla Time Capsule, questo per poterla far puntare sia all’iMac che MBP, xò mi chiedevo come comportarmi con l’organizzazione della libreria e l’importazione dei file per non creare dei conflitti tra i 2 iTunes. e poi gli faccio puntare iTunes media o Music?

    @tarzan basta andare nelle impostazioni dell’ account e in elementi login trascinare dal finder l’HD Data che trovi in time capsule, da quel momento ogni volta che accenderai il mac lui lo caricherà come Hd sulla scrivania e sarà disponibile sempre

Aggiungi un commento