Pieno controllo sui PDF grazie ad Automator

9 luglio 2013 ore 23:26 | di | 2 commenti

AutomAtore PDF

Il formato PDF è un ottimo strumento perchè mantiene la formattazione e assicura che i documenti non siano modificati. Ma, se ci si allontana dall’utilizzo base, le cose possono complicarsi. Desiderate unire due o più documenti in PDF, estrarre il testo oppure le annotazioni? Non c’è bisogno di ricorrere ad applicazioni di terze parti, è possibile fare tutte queste cose con Automator.

Unire documenti PDF

Lanciate Automator (si trova nella cartella Applicazioni), quindi dalla finestra di dialogo che appare scegliete “Applicazione”. Nel campo di ricerca interno di Automator scrivete “Ottieni elementi Finder specificati” e trascinate l’azione che compare nella finestra principale a destra.

Sempre con l’aiuto del campo di ricerca, trovate e aggiungete l’azione “Ordina Elementi del Finder” nella finestra principale e sotto l’azione precedente. Se non si desidera ordinare i file in base al nome, scegliere un altro criterio dal menu a tendina.

Cercate e aggiungete l’azione “Unisci pagine PDF” sotto le due azioni precedenti e poi “Apri elementi nel Finder”. In tutto sono 4 Azioni, prima di proseguire verificate il vostro lavoro con lo screenshot.

Dal menu Archivio di Automator selezionare “Salva come nom” e scegliendone uno adeguato, “Unisci documenti PDF”, ad esempio.

Dopo aver selezionato i file PDF che si desidera unire in un unico documento, click sulla selezione con il tasto destro del mouse, dal successivo menu contestuale scegliete la voce Apri con/Altro, selezionate l’applicazione creata con Automator.

L’operazione potrebbe durare pochi secondi come alcuni minuti, dipende dal numero di file. Chiaramente, se i documenti hanno la stessa dimensione (Layout) il risultato finale sarà migliore.

Estrarre il testo da un documento PDF

Il formato PDF è un ottimo strumento per la condivisione di documenti, perchè mantiene la formattazione e assicura che i documenti non siano modificati (contratti, per esempio). Tuttavia, a volte è necessario utilizzare il testo di un file in PDF. Potrebbe essere necessario copiare un paragrafo, una pagina o più, e modificarlo in un documento di Microsoft Word, o in un altro word processor o editor di testo. Mentre è possibile selezionare il testo in un PDF, è probabile che troverete strane spaziature, o non tutto si potrà copiare, e spesso si perdono gli stili.

Automatorè in grado di estrarre il testo da un file PDF e salvarlo come un testo o documento RTF. Lanciayo Automator, scegliete Flusso di lavoro. Nel campo di ricerca interno di Automator scrivete “Chiedi elementi del Finder” e trascinate l’azione nel riquadro a destra.

Adesso cercate e aggiungete Estrai testo PDF e trascinate l’azione sotto la prima. Questa seconda azione di Automator permette di scegliere se si desidera salvare il testo estratto dal file PDF come testo normale o RTF. Nella maggior parte dei casi, la seconda opzione è da preferire perchè mantiene la formattazione, come il testo in grassetto e corsivo. Word, TextEdit di Apple, Pages e altri editor di testo sono in grado di gestire il formato RTF.

Dopo aver aggiunto le due azioni di Automator, la vostra finestra dovrebbe essere simile a questa.

Premete ⌘-S. Scegliete un nome adeguato da dare al flusso di lavoro, ad esempio Da PDF a RTF e selezionate Applicazione dal menu a tendina di Formato doc. Infine, fate click su Salva (l’applicazione la troverete sulla scrivania del Mac).

Avviate l’applicazione, selezionare un file PDF nella schermata che appare, e poi lasciate che Automator faccia il proprio lavoro. Aprite il file che appare, avrà lo stesso nome del file sorgente, ma si concluderà con l’estensione .rtf. Aprite questo documento in Word e vedrete il testo del file PDF, con la formattazione del testo, ma non il layout (senza colonne, e così via). Questo testo può essere un po’ disordinato, ma ora è possibile modificare o copiarlo e utilizzarlo in altri documenti.

Estrarre le annotazioni

Come forse saprete, Anteprima di Mountain Lion AF2F3DE2-7E0D-4523-BBC6-8F9DB9A27581.png include una serie di nuove opzioni per aggiungere annotazioni ai file in PDF, alle quali si accede selezionando Strumenti/Annota oppure cliccando il pulsante Modifica nella barra degli strumenti e poi selezionando l’opzione desiderata. Le annotazioni sono utili come i pezzetti di carta su cui si scrive un appunto per evidenziare qualcosa di importante relativo ad una pagina di un libro, ad esempio. In determinate circostanze, può essere una valida idea salvare le annotazioni di un file PDF in una pagina separata, ad esempio, quando si desidera utilizzarle a piè di pagina in un documento accademico o di una relazione di lavoro.

Lanciate Automator e selezionate  “Applicazione”, poi cercate e trovate l’azione “Estrai note PDF” e trascinatela nel riquadro di destra. Ora cercate e aggiungete “Nuovo documento di TextEdit”. Nell’azione Estrai note PDF, ci sono vari tipi di annotazioni che si possono estrarre: Testo, Testo libero, e Evidenziato. È inoltre possibile configurare i campi da estrarre: Etichetta pagina, Nome utente, Data di modifica, e Contenuto.

Automator estrai annotazioni PDF

Il  flusso di lavoro d’esempio estrae il testo annotato in un nuovo documento di testo. Salvate e assegnate un nome al flusso di lavoro e posizionatelo sulla scrivania (o dove ritenete più comodo). Per estrarre le annotazioni da un file PDF, basta trascinarlo sull’applicazione appena creata. TextEdit si aprirà e verrà creato un nuovo documento che contiene le annotazioni del file PDF.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Mac

Commenti (2)

RSS commenti

  1. g8production scrive:

    Per unire i pdf, puoi farlo direttamente con anteprima… basta aggiungerli alla barra laterale, togliere le pagine che non interessano, fare “stampa” e poi “pdf/salva come pdf”.

Aggiungi un commento