iOS 6: attivare “Non disturbare” per tutti tranne che per una persona

6 marzo 2013 ore 11:38 | di | 7 commenti

Non disturbare iOS 6

La nuova funzione Non disturbare disponibile a partire da iOS 6 permette di silenziare le notifiche e le telefonate in arrivo sul proprio iPhone (le chiamate FaceTime su iPad). Una volta attivata, è possibile scegliere specifici gruppi di contatti o i preferirti (più le opzioni Tutti e Nessuno) le cui chiamate non saranno “silenziate”, ed è possibile attivare l’opzione Chiamate ripetute, che bypassa la modalità Non disturbare se la stessa persona chiama due volte in tre minuti.

Tuttavia, potrebbe capitare di trovarsi in una situazione in cui non si desidera essere disturbati, eccetto che da un  persona in particolare, perché magari si sta aspettando una informazione “vitale”. In questi caso, bisogna creare dal Mac o via Web dal proprio account iClouid un gruppo “speciale” in Contatti, in cui inserire soltanto il contatto (anche più d’uno) che può disturbare.

Una volta creato lo speciale gruppo, dal proprio iPhone bisogna andare in Impostazioni/Notifiche/Non disturbare/Consenti chiamate da/ e selezionare il gruppo che creato.

Se ve lo state chiedendo, non è possibile creare un gruppo di contatti dai dispositivi iOS, bisogna farlo per forza dal Mac o da iCloud via Web.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: iOS

Commenti (7)

RSS commenti

  1. Shaka scrive:

    Se non sbaglio I gruppi si possono creati e gestiti direttamente da iPhone e iPad, con un app che si chiama Groupy, che se non ricordo male dovrebbe essere anche gratuita, o perlomeno lo era quando la scaricai io.
    Un saluto a Stefano per il suo costante impegno.

  2. ivan scrive:

    in attesa di risposta.
    Ma se creo tre gruppi, posso selezionare uno o due, a scelta, fra questi gruppi?

    Grazie

  3. Stefano scrive:

    Purtroppo però l’informazione vitale da quello specifico contatto arriverà solo tramite una chiamata. Tutte le altre notifiche (mail, messaggi, e altre notifiche tipo whatsapp, Viber e Skype) verranno comunque azzittite, anche se provenienti dal o dai contatti inseriti nella whitelist, ovvero la lista dei contatti che scavalcano la funzione non disturbare. Peccato davvero.

    • Stefano Donadio scrive:

      Per comunicare notizie “vitali” non ci si affida ad un SMS, ma si effettua una telefonata anche perché in genere è richiesta una risposta immediata, cosa che non avverrebbe con un SMS perché non sempre si riesce a leggerlo immediatamente, soprattutto se si è impegnati ;-)

      • Stefano scrive:

        Il peccato non era rivolto alla situazione che tu hai descritto, ma alla possibilità di far passare tutte le notifiche relative a quel contatto. Avrebbe avuto un utilità maggiore. Io per esempio avrei voluto utilizzare questa funzione per non farmi rompere le scatole dai clienti dopo una certa ora. Facendo una whitelist con tutti i miei contatti personali. Invece in questo modo non posso. Se un mio amico mi manda un messaggio non lo sento, se mi chiama su skype non lo sento, ecc, ecc.
        Peccato.

Aggiungi un commento