Recensione: MacBook Pro 13″ e 15″ Retina (inizio 2013)

4 marzo 2013 ore 15:42 | di | 17 commenti

Apple ha aggiornato entrambi i modelli della linea di MacBook Pro con display Retina, che ad eccezione dell’entry leven da 13″, adesso hanno tutti in dotazione l’ultima generazione di processori Intel “Ivi Bridge”. ll modello da 13″ beneficia di una consistente riduzione di prezzo e il 15″ top di gamma ha 16GB di RAM.

Design immutato

Esteticamente non è possibile distinguere i MacBook Pro Retina del 2013 dai modelli rilasciati nel 2012. Il design è quello familiare dei portatili unibody Apple, con l’elegante tastiera nera retroilluminata, il trackpad Multi-Touch in vetro, il case in alluminio tutto intorno, e un display widescreen circondato da un cornice nera. Tutti i MacBook Pro Retina hanno 2 porte USB 3.0, 2 porte Thunderbolt, una porta HDMI, ingresso cuffie, Wi-Fi 802.11n e Slot SDXC card.

MacBook Pro retina inizio 201

MacBook Pro 13″ Retina

Le specifiche tecniche del 13″ Retina entry level sono rimaste invariate rispetto alla serie precedente. Il processore Core i5 2.5 GHz dual-core i5 con tecnologia Intel Turbo Boost consente di raggiungere una velocità di clock fino a 3.1GHz per brevi periodi.

Il MacBook Pro 13″ Retina top di gamma ha un processore Core i5 con una velocità di clock un po’ più veloce: 2.6GHz, contro il Core i5 2.5GHz nel modello precedente.

A differenza dei modelli da 15″ Retina, entrambi i processori Core i5 del 13 pollici Retina non supportano la tecnologia Hyper-Threading di Intel, che consente alle applicazioni di accedere a due core virtuali per ogni processore fisico. La scheda integrata per entrambi i modelli è una Intel HD Graphics 4000.

La vera novità per i MacBook Pro 13″ Retina è rappresentata dal prezzo: il modello base con SSD da 128GB adesso costa €1.529 (- €250), mentre il prezzo del top di gamma con processore 2.6GH con SSD da 256 GB è di €1.729 (- €350). Entrambi i modelli hanno 8GB di RAM a 1600MHz saldata sulla scheda, un quantitativo sufficiente per la maggior parte dell’utenza professionale. Se però avete bisogno di 16GB di RAM, allora dovete passare al MacBook Pro 15″ Retina.

Il MacBook Pro 13″ Retina (a sinistra) è estremamente compatto, è addirittura più piccolo del MacBook Air. Infatti, misura 1,9 cm in altezza (contro lo 0,3-1,7cm dell’Air 13″), 31,4cm. di larghezza (32,5cm.), 21,9cm. di profondità (22,7cm.) e pesa 1,63kg (1,36kg).

Lo schermo è il fiore all’occhiello di questo portatile, è nitido e luminoso, vanta 300 nits di luminosità e un angolo di visuale di 178° grazie alla tecnologia IPS.

La risoluzione “Ottimale per monitor Retina” (massima) è di 2560×1600 pixel, che è anche la stessa di un display LCD 30 pollici. Il pannello Monitor delle Preferenze di Sistema è differente da quello del MacBook Pro non-Retina. Di default è impostato su “Ottimale per monitor Retina”. Se invece si seleziona l’opzione “In scala”, è possibile scegliere tre impostazioni predefinite (5 sul 15″ Retina) che vanno dal testo più grande a più spazio (click sulle foto per vederle ingrandite). Click sulle immagini per vederle ingrandite.

MacBook Pro Retina 13risoluzione massima

MacBook Pro Retina 13risoluzione più grande

MacBook Pro Retina 13risoluzione piu spazio

Da quando la batteria dei MacBook è integrata non è più possibile portarsene una di riserva in caso di necessità. Proprio per questo l’autonomia è diventata un fattore ancora più importante.

Il nuovo MacBook Pro 13″ Retina ha la stessa batteria del modello precedente ai polimeri di litio da 74 watt/h che garantisce 7 ore di navigazione Web in Wi-Fi, secondo le indicazioni fornite da Apple, che recentemente ha cambiato il modo di stabilire l’autonomia dei propri computer, in questo modo è più difficile determinare se ciò rappresenta un miglioramento rispetto al passato

Il test di verifica, che ha confermato i risultati del modello precedente, è stato condotto utilizzando QuickTime per riprodurre in maniera continuativa un film rippato (copiato) da un DVD. Il film è stato visto a pieno schermo e con la luminosità al massimo mentre la rete AirPort era collegata. Il test differisce parecchio dai dati dichiarati da Apple, ma ha permesso di effettuare un confronto diretto con i modelli precedenti.

Test Batteria MacBook Pro 1 retina 2013

MacBook Pro 15″ Retina

Il MacBook Pro 15″ con display Retina guadagna un processore Core i7 2,4 GHz quad-core costa €2.229 (- €70), e in fase d’ordine è possibile aggiungere il chip 2.7 GHz quad-core e 16GB di RAM, in dotazione con il top di gamma c’è un SSD da 512GB e costa €2.829 (- €100). Come anticipato, i processori e supportano le tecnologie Boost Hyper-Threading e Turbo. L’netry level ha 8GB di RAM, ed è possibile aggiungere 16GB (+ €200), ma solo in fase d’ordine. Il top di gamma ha già il 16GB di RAM, che è anche il quantitativo massimo. Oltre alla scheda grafica, entrambi i modelli hanno la Intel HD Graphics 4000 e la Nvidia GeForce GT 650M con 1GB di memoria GDDR5.

Il display Retina ha una risoluzione 2880×1800 pixel, con una densità di pixel leggermente più bassa rispetto al modello 13 pollici Retina. Dal pannello Monitor delle Preferenze di Sistema è possibile scegliere tra cinque diverse risoluzioni (gli screenshot delle varie risoluzioni).

Come forse già saprete,  contemporaneamente al lancio del primo MacBook Pro 15″ Retina, è uscito di produzione il MacBook Pro 17″, che fino adesso è stato a lungo la scelta ideale per gli utenti che necessitavano la potenza e la capacità di un desktop senza sacrificare totalmente la portabilità. Ma, il nuovo MacBook Pro 15″, grazie proprio al display Retina, è il naturale sostituto del 17″. Infatti, un video HD 1920×1080 a piena risoluzione occupa una parte relativamente piccola dello schermo, lasciando molto spazio per la timeline, le barre degli strumenti e altri elementi dell’interfaccia dell’editor video, ad esempio. È quasi come avere due display da 20″ in un monitor da 15″ pollici diagonale.

Il MacBook Pro Retina 15″ (a destra) è più sottile del modello da 13″ Retina: 1,8mm contro 1,9mm, e pesa 2Kg circa, cioè quanto il MacBook Pro 13″ non-Retina.

Macbook pro 15spessore

Cosa manca

Il nuovi MacBook Pro Retina non hanno il lettore ottico, ma si può acquistare il SuperDrive USB esterno per €79. Inoltre, non essendo dotati di Ethernet e FireWire 800 occorre comprare l’adattatore Thunderbolt-Gigabit Ethernet e l’adattatore Thunderbolt-FireWire 800, che costano €29 ciascuno.

Manca anche lo slot ExpressCard/34 che era disponibile sul MacBook Pro 17″, quindi dovrete trovare altri modi per sfruttare le funzionalità a cui eravate eventualmente abituati con una ExpressCard.

I MacBook Pro Retina non hanno la spia di stato sul bordo destro come gli altri portatili Apple, e neppure il sensore a infrarossi.

Prestazioni

Benchmark MacBook Pro retina 2013

Per quanto riguarda la durata della batteria, Apple dichiara 7 ore di navigazione Web in Wi-Fi. Impostata la luminosità del display al 50%, la tastiera retroilluminata attiva e collegato il poprtatile alla rete Wi-Fi, la batteria si è esaurita poco prima delle 7 ore.

Considerazioni finali

Il MacBook Pro 13″ Retina è destinato ai professionisti sempre in movimento che desiderano un buon spazio di lavoro impostando all’occorrenza la risoluzione 1680×1050, ma che in ufficio (o casa) possono collegare il portatile ad un display 30″ grazie al supporto per la risoluzione 2560×1600. In più, il MacBook Pro 13″ Retina è più compatto e di poco più pesante del MacBook Air 13″ (1,67 kg contro 1,35 kg), un particolare importante per chi preferisce viaggiare “leggero”.

Il MacBook Pro 15″ Retina è stato pensato per una utenza esigente che desidera un computer portatile con una incredibile risoluzione, una buona scheda grafica e dalle alte prestazioni.

Se avete uno dei modelli Retina precedenti, non avete molto di cui disperarvi in termini di prestazioni, mentre chi ha aspettato fino adesso per acquistare il MacBook Pro 13″ Retina per via del prezzo, adesso non ha più scuse perché l’entry level costa €250 in meno, mentre i 16 GB di RAM del top di gamma da 15 pollici dovrebbero contribuire a rendere più appetibile il prezzo di €1.829.

MacBook Pro 13″ Core i5 dual-core 2,6GHz
Punteggio (da 1 a 5): 4 5
Pro: drastica riduzione di prezzo; risoluzione display Retina; ottima riduzione dei riflessi; USB 3.0, supporto HDMI; processore più veloce rispetto al modello precedente.
Contro: RAM e hard disk non sostituibili dall’utente;
Prezzo: €1.729, disponibile su Apple Store, spese di spedizione incluse.
Produttore: Apple.

MacBook Pro 15″ Core i7 quad-core 2,4GHz
Punteggio (da 1 a 5): 5
Pro: sottile e leggero; prestazioni elevate; risoluzione display Retina; ottima riduzione dei riflessi; USB 3.0, supporto HDMI;
Contro: non più di 8GB di RAM; hard disk e RAM non sostituibili dall’utente; con la risoluzione 1920×1200 la dimensione degli elementi dell’interfaccia utente diventano toppo piccoli.
Prezzo: €2.229, disponibile su Apple Store, spese di spedizione incluse.
Produttore: Apple.

MacBook Pro 15″ Core i7 quad-core 2,7GHz
Punteggio (da 1 a 5): 5
Pro: sottile e leggero; prestazioni elevate; 16GB di RAM; risoluzione display Retina; ottima riduzione dei riflessi; USB 3.0, supporto HDMI.
Contro: RAM e hard disk non sostituibili dall’utente; con la risoluzione 1920×1200 la dimensione degli elementi dell’interfaccia utente diventano toppo piccoli.
Prezzo: €2.829, disponibile su Apple Store, spese di spedizione incluse.
Produttore: Apple.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (17)

RSS commenti

  1. Pismo scrive:

    Ho comprato il mio Retina lo scorso anno e non ho rimpianti. Una macchina incredibilmente veloce. Non potrò mai e poi mai tornare a un hard disk interno tradizionale. L’aumento di velocità dell’SSD è equiparabile a navigare con una ADSL invece che con il modem 56K.

  2. StefanoCube scrive:

    Avete notato che il MacBook Air 13″ top di gamma costa € 1.429, cioè 100€ in meno del MacBook Pro 13″ Retina? Conviene prendere il Pro a questo punto…

    • IPod original scrive:

      Quoto, ma la cosa vale anche per il MacBook Air 13″ configurazione base che costa € 1.229, aggiungendo €300 si prende il Retina da 13″ base che ha praticamente gli stessi ingombri, ma un display nettamente superiore.

  3. Il guardiano del faro rotto scrive:

    Non pensavo che la HD Graphics 4000 riuscisse a mantenere la risoluzione di 2560 x 1600 pixel

  4. Power Geek scrive:

    Abbiate pazienza, un portatile da 13″ a € 1.729? Una follia!

    • Kernel Panic scrive:

      il tuo commento è come dire (riferito ad una Ferrari): “€ 250.000 per 2 posti?”

      Questi Macbook hanno un display Retina “unico”, non ci sono concorrenti e come specificato nell’articolo, sono destinati ad una utenza professionale.

      • Claudio scrive:

        Forse faceva riferimento proprio a questo, ovvero che per un’utenza professionale (grafica? 3D? fotografia? editing video?) 13″ sono assolutamente insufficienti e quindi una cifra certamente non bassa per un prodotto non in grado di soddisfare un’utenza professionale fa quando meno restare dubbiosi.

        • FabPhoto scrive:

          Io di professione faccio il fotografo, ed ho preferito prendere il Retina 13″ per una questione di portabilità e naturalmente per la risoluzione dello schermo. Quando arrivo in studio, grazie al supporto per la risoluzione 2560×1600, posso collegare il MBP ad un display 30″. Un bel vantaggio.

          • Claudio scrive:

            Ok, e se non sei in studio?
            Se lavori con il dorso connesso al portatile, già solo fare il controllo del fuoco è una scommessa su un 13″… fare una scelta è proibitivo…
            Non ti dico poi se devi montare dei video… dopo 2 ore hai il sangue agli occhi….

    • Saint Just scrive:

      Una follia? Tieniti il tuo acer marrone cacca.

  5. Maurizio scrive:

    Io non capisco l’utilità di avere il Retina su un 13″, il display è troppo piccolo.

    • Matteo scrive:

      Io ho preso il modello precedente di MBP Retina da 13″. Motivo della scelta? Col portatile ci lavoro 10 ore al giorno e sono sempre in giro. Avere lo schermo Retina e arrivare la sera senza gli occhi come ET è un vantaggio che vale ogni sigolo centesimo del prezzo richiesto. Poi, il 15″ è semplicemente inutilizzabile in treno e aereo…

    • Alessandro scrive:

      lo schermo è così leggibile che te ne innamori appena lo vedi. io non riesco ad usare più ne l’imac che il vecchio MBP per questo motivo.

  6. Marco scrive:

    Power Geek sempre facendo trolling…

    Vai in un foro Android che é meglio

  7. Alessandro scrive:

    ho preso il macbook 13″ retina a dicembre. ne sono generalmente molto soddisfatto.
    ho delle riserve solo sulla tastiera poiché mi trovavo meglio con quella del vecchio macbookpro.
    Inoltre, penso che sia necessario un aggiornamento firmware/software perché ogni tanto il computer rallenta fino a diventare inutilizzabile, soprattutto con safari. penso sia colpa del disco SSD. capita a qualcun altro?

Aggiungi un commento